Nonostante la concorrenza tra sistemi operativi e la crescente proliferazione di tablet e dispositivi, il sistema operativo della Apple (iOS) si dimostra, nel primo trimestre del 2013, leader sia per la generazione di ricavi per i publisher che di traffico. Lo conferma lo studio “The State of Mobile Advertising | Q1 2013” di Opera Media Works – piattaforma leader di mobile advertising – che analizza il mercato del Mobile Advertising sui sistemi operativi nel 1 trimestre del 2013.

Malgrado il sistema iOS abbia una quota di mercato vicina al 20% (secondo uno studio di IDC), tuttavia si conferma come piattaforma più redditizia, con una quota del 44,53% di percentuale di traffico e del 49,23% delle revenue. Music, Video & Media sono la categoria dei siti web che in media genera più impression e più entrate, seguita da Arte e Intrattenimento; tuttavia la categoria Business, Finanza e Investimenti si attesta come quella più redditizia – alti introiti a fronte di poche impression.

Gli Stati Uniti sono il Paese che guida il mercato mondiale degli Ad su Mobile e impression, anche se al quota è in leggero calo rispetto all’ultimo trimestre del 2012 (60% contro il 50,69%); l’Europa è il Paese che ultimamente si sta dimostrando più permeabile a questo settore – attualmente genera il 21% delle ad requests. L’Italia è uno dei Paesi che genera maggior traffico, subito dopo UK, seguita da Germania, Francia, e Spagna.

Cambia quindi la geografia del mercato Ad Mobile, così come le modalità aziendali di veicolare messaggi e ottimizzare le performance: gli advertiser ora guardano principalmente alla difesa della privacy, al tipo di connessione e di device, oppure ai giorni e agli orari delle connessioni. Nel report si parla di “Intelligent prioritization” – le aziende targettizzano gli annunci in base a diversi parametri per implementare i click senza violare la privacy degli utenti. (Matteo Giaccari – www.crmag.it)

> Condividi articolo: