DM Blog

www.danielemasciullo.com

Mese: Febbraio 2013

#Lavoro

La ricetta Ocse per rilanciare il lavoro in Italia

Le cifre sulla disoccupazione italiana, aggiornate al dicembre 2012, hanno fatto lanciare un grido d’allarme all’Ocse: con l’11,2% il nostro Paese registra uno dei tassi più alti d’Europa, decisamente inferiore alla Grecia (26,8% nel mese di ottobre, l’ultimo disponibile) e al Portogallo (16,5%), ma superiore alla Francia (che con il 10,6% si assesta comunque su livelli record).

#Viaggi e natura

Mauritia, il continente ritrovato

La civiltà come la conosciamo esiste da meno di 10.000 anni ma gli essere umani si sono evoluti già molto tempo prima. Ecco perché, tra Diluvio Universale e mito di Atlantide, le leggende di civiltà e continenti scomparsi abbondano nella cultura umana fin dalla notte dei tempi. Queste leggende potrebbero essersi arricchite di un nuovo tassello, da quando Bjørn Jamtveit, geologo dell’Università di Oslo, ha pubblicato i risultati del suo studio in cui sostiene che sul fondale dell’Oceano Indiano si trovi un’isola sommersa, un micro-continente grande circa tre volte quanto l’isola di Creta.

#Internet e new tech

L’invasione degli smartphone: +38,3% nel 2012

Tutti quelli che credevano che il mercato della telefonia potesse espandersi all’infinito devono ricedersi. Durante il 2012 le vendite di cellulari nel mondo si sono ridotte, anche se di poco; stiamo parlando dell’1,7% in meno rispetto al 2011: 1,75 miliardi di unità per la precisione. Lo ha dichiarato Gartner, la più grande azienda al mondo per le ricerche sul mondo dell’information technology.

#Computer e giochi

Sony presenta al mondo la PlayStation 4

Come preannunciato in un recente articolo il 20 febbraio Sony ha svelato al pubblico la PlayStation 4 – o almeno in parte. Rimane un po’ di amaro in bocca perché i milioni di fan che hanno seguito in diretta l’evento si aspettavano di vedere la consolle, invece, con una mossa che potremmo definire di “teaser marketing”, è stato mostrato solo quello che sarà il controller.

#Arte e cultura

Lorenzaccio morì per ordine di Carlo V

“Mi sono chiesto se chissà mai De Musset avrà letto le memorie del Bibboni, prima di scrivere il suo capolavoro “Lorenzaccio” o si sia basato solo sulle testimonianze del Varchi, come del resto fece Carmelo Bene per il suo noto adattamento teatrale; da come liquida, in mezza pagina, l’assassinio del Bruto toscano parrebbe di no, perché le pagine del Bibboni, solo a leggerle, sono pagine terribili che trasudano teatro, irresistibili per chi sceglie quest’arte per raccontare e raccontarsi.

#Salute e benessere

Le ricette per stare meglio

Una tazza di latte a colazione con yogurt, brioche di pasta sfoglia (burro); un panino con prosciutto o formaggio a pranzo, e a cena, mentre la pasta cuoce (spesso con il ragout), una fetta di salame o addirittura un antipasto di salumi italiani, seguito da un primo di carne, magari anche una fettina di formaggio, d’estate un gelato alla crema (latte e uova) e d’inverno una fetta di torta (ancora uova e burro).

#Cinema e tv

Tiziana: il “genio del male” che ha vinto MasterChef

Alla fine ha vinto proprio lei, l’avvocato romano Tiziana Stefanelli, la protagonista dell’#oilgate, la stratega della schia, la saccente interprete di tanti contestati confessionali. Ha preso i giudici per la gola e con freddezza degna di un killer (citazione di Carlo Cracco) ha proposto al duello finale contro Maurizio Emozionanti sorprese in crema di risotto, con boule di seppie, scaloppe di foie gras e quenelle di gamberi rossi e animelle con crema di cavolfiore come di rapa e ricci di mare.

#Libri

Perché il Fiscal Compact sprofonderà l’Europa nel baratro

«Più va a rotoli, più ci sono possibilità che funzioni» [1] La crisi attuale, iniziata nel 2007, ha messo in evidenza i pericoli della costruzione europea attuale dominata dal neoliberismo. Nei primi mesi del 2012, le classi dirigenti così come la tecnocrazia europea sono state incapaci di superare la crisi. Ancora peggio, oggi utilizzano la crisi per raggiungere il loro principale e costante obiettivo: ridurre la spesa pubblica, indebolire il modello sociale europeo, il diritto al lavoro, e impedire ai cittadini di avere una qualsiasi voce in capitolo.