DM Blog

www.danielemasciullo.com

Curiosita’

#Curiosita'

Nasce la Cyber-città del Pentagono

L’ultima frontiera della guerra nel cyberspazio si chiama CyberCity. E’ un campo di addestramento per formare gli ‘hacker governativi’, ovvero i guerrieri del ventunesimo secolo. E’ come una di quelle finte città nel deserto dove i militari americani delle forze speciali si allenano ad ambienti ‘ostili’, ma la differenza fondamentale è che, in questo caso, si tratta di un ambiente totalmente virtuale. A CyberCity ‘vivono oltre 15 mila “persone”, con le loro abitudini, necessità e account internet, con password e caselle e-mail, come in ogni città reale. C’è la banca, la stazione ferroviaria, l’ospedale, la centrale elettrica, i semafori, e i bar, col servizio wi-fi per i clienti. Contrariamente ad altre città, è però costantemente sotto attacco, ed è costantemente difesa, da ‘hacker-soldati’, della Us Air Force e di altri settori militari americani, scrive il Washington Post.

#Curiosita'

Zong, il re della Coca Cola cinese

Nel più saldo degli ultimi baluardi del comunismo al mondo, la Coca cola si fa largo. Ma non quella a stelle e strisce, bensì la sua versione “made in China”: si chiama Future Cola, è prodotta dalla Wahaha, che letteralmente significa “il sorriso dei bambini”. Insomma, strizza l’occhio ai giovani, anche se il suo produttore ha 67 anni. Si tratta di Zong Qinghou, ribattezzato Mr. Zong, ed è l’uomo più ricco della Cina. Con un patrimonio di 12,6 miliardi di dollari Mr. Zong, mira a scalzare dalla classifica dei Paperoni del mondo milionari come Warren Buffett o Bill Gates. Ha ancora strada da fare, ma quella percorsa la dice lunga sulle sue intenzioni. L’intuizione di produrre una bibita con le bollicine simile all’originale americana nacque 25 anni fa. Mr. Zong iniziò con un prestito di 22 mila dollari e come soci in affari due insegnanti in pensione. Oggi puo’ contare su un vero e proprio impero nei soft drink: 60 fabbriche in 29 province e il 51% della joint venture Danone-Wahaha. La prima bevanda uscita dai capannoni di Mr. Zong era un succo di frutta. Poi vennero le bottigliette di acqua.