• daniele@danielemasciullo.com
  • Galatina, Puglia, Italia
Primo Piano
I cartelli “bagno guasto” sono ancora lì. Continua il disservizio nella villa San Francesco di Galatina

I cartelli “bagno guasto” sono ancora lì. Continua il disservizio nella villa San Francesco di Galatina

Appena due settimana fa, dalle pagine del nostro giornale avevamo segnalato il disservizio dovuto alla chiusura dei bagni pubblici presenti all’interno della villetta San Francesco, in piazza Cesari a Galatina. Un problema che, a dire il vero, si trascina da tempo anche perché, come abbiamo avuto modo di sottolineare nel precedente articolo, quei locali sono stati oggetto di ripetuti atti vandalici.

Numerose le segnalazioni dei cittadini rivolte all’Amministrazione comunale ma anche i loro suggerimenti come, ad esempio, quello di installare un sistema di videosorveglianza sia come deterrente che per individuare quei soggetti incivili che arrecano danno. Qualcuno potrebbe obiettare che ci vuol del tempo per procedere in questa direzione ma abbiamo potuto appurare che l’Amministrazione, in più di qualche occasione, come nel caso di procedure finalizzate all’assegnazione di immobili e di incarichi esterni per consulenza, è riuscita, davvero in breve tempo, a completare l’intero iter amministrativo. Quindi, tutto si può fare, se si ha… buona volontà! Qualcuno potrebbe obiettare: esistono delle priorità a cui gli amministratori devono rispondere e far fronte con maggiore urgenza, così come occorre avere la giusta copertura finanziaria per effettuare gli interventi. Certamente, ma quest’ultima, si potrebbe rispondere, c’è quando bisogna “coprire” i costi di un particolare evento, che siano proiezioni o mostre fotografiche, e per indire bandi per festival in ambito artistico-culturale con tempi di scadenza ridottissimi. Invece, lo stanziamento di fondi appare di difficile attuazione quando bisogna garantire un servizio al cittadino e salvaguardare il decoro di una Città. Ma, come detto, esistono delle priorità e l’Amministrazione ha sempre saputo ben individuarle (?). Ad oggi, però, la situazione non è cambiata all’interno della villetta San Francesco. Il disservizio rimane ed i cartelli “bagno guasto” continuano a fare bella mostra di sé.

> Condividi articolo: